Mercoledì 20 Settembre 2017

 

Logo SalaUmberto

Anche quest’anno la Sala Umberto consolida il target artistico tradizionale del “teatro comico d’autore” e apre nel frattempo sempre di più al pubblico dei giovani, offrendo loro spettacoli che abbiano linguaggi e argomenti a loro più vicini.

Leggi scheda prezzi

Dal 28 settembre al 15 ottobre 2017 Gabriel Garko a fianco di due grandi del palcoscenico come Ugo Pagliai e Paola Gassman con la regia di Alessandro Benvenuti in “Odio Amleto” una commedia divertente di Paul Rudnick, già successo a Broadway, una storia di un attore della fiction televisiva che, per rifarsi un look da attore impegnato, accetta di interpretare Amleto in palcoscenico e si imbatte nel fantasma del leggendario attore John Barrymore;

Dal 19 al 29 ottobre 2017 Segue un classico del repertorio di Molière, “Il borghese gentiluomo” che Filippo Dini porta in scena con Valeria Angelozzi, Sara Bertelà, Ilaria Falini per la Fondazione Teatro Due.

La più esilarante commedia dell’autore, capolavoro assoluto arrivato fino ai giorni nostri nella sua freschezza e comicità.

Dal 30 novembre al 17 dicembre 2017 Massimo Ghini dirigerà se stesso insieme a Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro, Alessandro Giuggioli, Galatea Renzi, Luca Scapparone e Marta Zoffoli in una commedia moderna, brillante e divertente colma di equivoci e battute esilaranti dal titolo “Un’ora di tranquillità” di Florian Zeller.

Dal 19 dicembre 2017 fino al 14 gennaio 2018 la Sala Umberto presenta il seguito del fortunato lavoro (I Suoceri Albanesi) che Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi hanno portato in scena con successo la scorsa stagione con oltre 200 recite in tutta Italia: “Bukurosh, mio nipote - il ritorno dei suoceri albanesi!”,  diretto anche questa volta da Claudio Boccaccini.

 Dal 16 gennaio al 4 febbraio 2018  Carlo Buccirosso, in coppia con Maria Nazionale, torna a calcare il nostro palcoscenico per il decimo anno, con un lavoro da lui stesso scritto e diretto “Il pomo della discordia”, insieme ad una compagnia di 10 attori, ispirato alla mitologia greca trasferita ai giorni nostri e che avrà come protagonisti un padre conservatore e un figlio gay non dichiarato.

 Dal 8 al 18 febbraio 2018  “Appunti di viaggio…La mia vita in musica” è il titolo di un libero racconto della vita da artista di Lina Sastri, un viaggio nell’anima ricco di videoproiezioni e meravigliose canzoni dal repertorio tradizionale napoletano e non, che scandiscono il racconto della vita di Lina

 Dal 22 febbraio al 11 marzo 2018  Marina Massironi ed Alessandra Faiella sono le interpreti di “Rosalyn”, per la regia di Serena Sinigallia, una commedia noir di Edoardo Erba: due donne, un mistero profondo, un omicidio… alla cui soluzione è appesa la vita delle due donne.

 Dal 29 marzo al 15 aprile 2018 Carmine Bruschini, protagonista della fortunata serie televisiva in onda sulle reti RAI “Braccialetti Rossi”, e Claudia Tosoni e altri 20 attori giovanissimi sono gli interpreti de “La partitella” un testo ormai cult di Giuseppe Manfridi con la regia di Francesco Bellomo. Un viaggio nell’età di passaggio dall’ultimo anno di scuola al primo anno di Università/lavoro di un gruppo di ragazzi.

 Dal 17 al 29 aprile 2018  “The Effect”  riflessione in chiave shakespeariana di Lucy Prebble con Fabrizio Falco, Sara Putignano, Alessandro Federico ed Alessia Giangiuliani per la regia di Silvio Peroni, un dramma che indaga su quello che ci rende quello che siamo, dei misteri del cuore e del cervello umano celato in una forma ingannevolmente semplice e costantemente divertente.

 Dal 3 al 13 maggio 2018 Gabriele Cirilli con Maria De Luca e Carlo Negri porta in scena un suo lavoro “#Taleequaleame” regia di Gabriele Guidi. Ogni pezzettino di vita o ricordo di ognuno di noi è in una soffitta ma con l’avvento di internet il nascondiglio viene sostituito da un hashtag dentro il quale puoi conservare le tue emozioni.

 Dal 17 al 27 maggio 2018 torna a grande richiesta “Le Bal, l’Italia che balla dal 1940 al 2001” una creazione del Theatre du Campagnol per la regia di Jean-Claude Penchenat con la regia di Giancarlo Fares, che racconta, a ritmo di danze, la storia del nostro paese dall’inizio della seconda guerra mondiale al crollo delle torri gemelle.


Inoltre, presentiamo un contenitore “INCURSIONI”  vari incontri di eventi extra-stagionali nel quale si celebrano figure importanti della musica, della storia, della scienza e dello sport.

 · il 14 settembre 2017 “Un Bastardo venuto dal Sud”, un lavoro di Fabio Curso Giacobbe, con Carla Bavaro e Marco Contardi, scritto da  Pietro Genuardi, che racconterà con parole e musica la storia di Franco Califano poeta di strada e pensatore, uno dei più controversi autori della musica italiana.

· 23 settembre 2017  “La Foto del Carabiniere-di Salvo D’Acquisto e di mio padre” una grande riflessione di Claudio Boccaccini;  un lavoro che si propone come occasione – soprattutto per le giovani generazioni – di riflettere e confrontarsi, oltre che con il gesto di un grande uomo figlio del nostro paese, anche con i valori che dovrebbero essere fondanti per ogni comunità e ogni essere umano, quali l’altruismo e la solidarietà e la conoscenza delle proprie radici.

· 16 ottobre  2017  Talking Guccini (regia di Emilio Russo), un racconto teatrale tra la musica e le parole di Francesco Guccini;

· Dal 30 ottobre al 1 novembre Caveman, di e con Maurizio Colombi;

· Dal 3 al 5 novembre 2017 andrà in scena “Degni di Nota”, un interessante excursus su Giorgio Gaber e George Brassens, regia di Emilio Russo

· 7 novembre 2017 , Due donne ai raggi X, gran bel lavoro sulla vita del grande genio della scienza Marie Curie nei 150 anni dalla nascita interpretata da Gabriella Greison, che ritorna dopo il successo di 1927 – Monologo Quantistico, e diretto da Giampiero Cicciò

· 28 e 29 novembre 2017.Mimì in omaggio a Domenico Modugno con Mario Incudine, regia di Moni Ovadia

· 4 dicembre 2017 Eroi di Andrea Scanzi che racconterà storie emblematiche di sport come quelle di Pantani, Tomba, Yuri Chechi e molti altri

· 20 febbraio 2018 lo scrittore Francesco Piccolo travolgerà il pubblico con i suoi racconti sull’esistenza quotidiana in Momenti di Trascurabile (In)Felicità,

· 28 marzo 2018 Il discorso del Capitano,  nuovo capitolo del progetto di teatro di narrazione ''10 partite'' di Giuseppe Manfridi, debutterà il giorno dell’anniversario del debutto di Totti a 16 anni in serie A', e racconterà atmosfere, azioni e il dietro le quinte di quel Roma-Genoa 3-2' in uno Stadio Olimpico da sold out dove si celebra l’epico addio di Francesco Totti alla Roma

Info: Pino Sforza tel. 3406648211

 

Stampa